Posted on

Affrontiamo l’inverno con l’Echinacea

Con piacere condividiamo con voi questo articolo, tratto dal sito Uppa.it, sull’Echinacea, così vi raccontiamo perché abbiamo scelto di inserirlo tra gli ingredienti del nostro integratore Re Start Immuno. L’Echinacea purpurea è disponibile anche in versione fiale senza alcol nel complesso Ligne De Plantes, Echinacea BIO Défense o nella soluzione idroalcolica di pianta fresca (Echinacea angustifolia) di Cento Fiori. Buona lettura!

In media 6-7 volte l’anno (talvolta anche più di 8-10 volte), molti bambini si ammalano di infezioni acute delle alte vie respiratorie (raffreddore, forme simil-influenzali, influenza, otiti, ecc.). Queste infezioni sono più frequenti nel periodo autunno-inverno e la loro frequenza è dovuta al fatto che il sistema immunitario del bambino non è ancora completamente maturo. L’unica soluzione veramente efficace e risolutiva sarebbe quella di attendere con serenità la completa maturazione dei sistemi di difesa dell’organismo, ma un bambino che si ammala così spesso non sta del tutto bene e questo può far preoccupare i suoi genitori.
In queste situazioni, per supportare il sistema immunitario può essere utile l’echinacea (echinacea pallida o angustifolia o purpurea), pianta officinale usata tradizionalmente che ha molte conferme scientifiche a suo sostegno.

L’echinacea è stata usata per secoli dagli indiani d’America che con essa preparavano infusi (adesso più noti come tisane) per il raffreddore e l’artrite e impiastri da applicare su tutti i tipi di ferite. Dagli Stati Uniti l’echinacea è poi approdata in Europa (in particolare in Germania), dov’è tuttora frequentemente prescritta dai medici.
La sua efficacia, ovvero la capacità di migliorare la risposta del sistema immunitario alle infezioni, e la sua sicurezza, cioè l’assenza di effetti collaterali pericolosi, sono state comprovate da diversi studi scientifici.

Moltissimi studi in vitro (su cellule) e in vivo (su animali da laboratorio) hanno confermato che l’echinacea agisce sul sistema immunitario tanto da indurlo a produrre sostanze (come ad esempio anticorpi, citochinechemochine, ecc.) e a sviluppare tipi di cellule che hanno il compito di distruggere virus e batteri; in questo modo aumenta anche l’efficacia delle difese immunitarie quando l’organismo viene aggredito.
Anche se i risultati degli studi sull’uomo sono contraddittori (alcuni confermano l’efficacia dell’echinacea mentre altri la negano), complessivamente ci sono sufficienti conferme sulle proprietà curative di questa pianta. I suoi estratti, infatti, accorciano i tempi di malattia (minor numero di giorni di febbre ecc.) e riducono sia la necessità di assumere altri farmaci sia il numero di infezioni durante la stagione invernale. Questi effetti benefici, riscontrati anche sui bambini grazie ad altre analisi (in particolare uno studio clinico in cui l’echinacea è stata associata alla propoli, sostanza naturale prodotta dalle api), sono stati ottenuti utilizzando estratti concentrati della pianta, ovvero prodotti fitoterapici, mentre per quanto riguarda le forme omeopatiche (come ad esempio tinture madri, macerati glicerici e associazioni di più piante commercialmente definite echinacea compositum) non esistono studi scientifici che ne provino l’efficacia. Tinture madri e macerati hanno anche il difetto di contenere una certa quantità di alcol, motivo per cui non andrebbero usate sui bambini.

L’echinacea è priva di effetti collaterali importanti e ha poche controindicazioni. Può essere quindi somministrata al bambino sia in caso di malattie acute delle alte vie respiratorie sia per prevenire nuove infezioni, ma è comunque sempre meglio condividere la decisione con il pediatra di famiglia.
I componenti dell’echinacea più importanti per il sistema immunitario sono i polisaccaridi e l’echinacoside, nomi importanti da ricercare sull’etichetta del prodotto per essere certi della sua qualità e del fatto che possa funzionare davvero.

Posted on

Natura Service e l’idea del prodotto naturale

Giulia consiglia l’azienda naturale del mese.
Questo mese parliamo dell’Azienda Natura Service che nasce nel 1988 da un’intuizione dei titolari Stefano Conti e Gianluca Primavera, desiderosi di rispondere alle esigenze di distribuzione del settore erboristico che in quegli anni trovava una completa maturazione.
Da questa data è stata svolta un’attività di concessionaria in esclusiva di prestigiosi marchi nazionali ed esteri nelle regioni Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo e Molise.
Nel corso di questi anni sono stati attentamente scelti i marchi rappresentati, selezionando prodotti di prestigio e di altissima qualità, sperimentati e completamente naturali.

Nel 2001 nasce il marchio Ligne de Plantes® con l’intento di proporre alla clientela la propria idea del prodotto naturale con formulazioni che attingessero dalla sapienza della tradizione erboristica e che rispettassero tutte le aspettative di qualità, efficacia e sicurezza, sempre attenti però all’innovazione ed a nuovi studi che permettessero un’offerta sempre migliore.
Sono stati formulati prodotti che nella maggioranza dei casi avessero ingredienti provenienti da agricoltura biologica certificata, che preservassero la fertilità della terra e rispettassero l’ambiente.
Nel 2001 inizia anche l’importazione dal Sud Africa dell’Aloe Ferox da crescita spontanea e la commercializzazione degli oligoelementi in acqua ultrapura Oligotracce.
La qualità delle proposte e l’efficienza dei servizi offerti alla clientela ha portato allo sviluppo dell’azienda che ora è presente ed apprezzata su tutto il territorio nazionale.

Ligne de Plantes® propone oggi una linea in ampolle contenenti singole piante e sinergie della nostra tradizione erboristica e una linea di sciroppi in una base unicamente di miele (senza altri zuccheri, glicerina o aggiunta di acqua) con scelta di vegetali selezionati in formulazioni di comprovata efficacia.
I prodotti in capsule e tavolette completano la gamma delle proposte con referenze di grande interesse ed alto standard qualitativo.
http://www.naturaservice.com/